About: Converb     Goto   Sponge   NotDistinct   Permalink

An Entity of Type : yago:PartOfSpeech106317464, within Data Space : dbpedia.org associated with source document(s)

In theoretical linguistics, a converb (abbreviated cvb) is a nonfinite verb form that serves to express adverbial subordination: notions like 'when', 'because', 'after' and 'while'. Examples: * On being elected president, he moved with his family to the capital. * He walks the streets eating cakes. Converbs are differentiated from coverbs, verbs in complex predicates in languages that have the serial verb construction. Converbs can be observed in Turkic languages, Mongolian languages (especially Mongolian), and Tungusic languages.

AttributesValues
rdf:type
rdfs:label
  • Konverb
  • Converb
  • Konverbo
  • Converbo
  • Конверб
rdfs:comment
  • In theoretical linguistics, a converb (abbreviated cvb) is a nonfinite verb form that serves to express adverbial subordination: notions like 'when', 'because', 'after' and 'while'. Examples: * On being elected president, he moved with his family to the capital. * He walks the streets eating cakes. Converbs are differentiated from coverbs, verbs in complex predicates in languages that have the serial verb construction. Converbs can be observed in Turkic languages, Mongolian languages (especially Mongolian), and Tungusic languages.
  • Конверб — нефинитная форма глагола, обычно находящаяся в глагольном подчинении.
  • Nella , un converbo è una forma verbale indefinita che serve a esprimere subordinazione avverbiale, cioè nozioni come "quando", "perché", "dopo", "mentre". I converbi si differenziano dai coverbi, poiché questi ultimi hanno nelle lingue che hanno una . Un converbo dipende sintatticamente da un'altra forma verbale, ma non è il suo argomento. Può essere un , cioè un , ma non può essere né l'unico predicato di una frase semplice né l'argomento proposizionale (cioè non può dipendere da predicati come "ordinare" ecc.) (Nedjalkov 1995: 97). Esaminiamo un esempio dal mongolo khalkha:
foaf:isPrimaryTopicOf
dct:subject
Wikipage page ID
Wikipage revision ID
Link from a Wikipage to another Wikipage
Link from a Wikipage to an external page
sameAs
dbp:wikiPageUsesTemplate
has abstract
  • In theoretical linguistics, a converb (abbreviated cvb) is a nonfinite verb form that serves to express adverbial subordination: notions like 'when', 'because', 'after' and 'while'. Examples: * On being elected president, he moved with his family to the capital. * He walks the streets eating cakes. Converbs are differentiated from coverbs, verbs in complex predicates in languages that have the serial verb construction. Converbs can be observed in Turkic languages, Mongolian languages (especially Mongolian), and Tungusic languages.
  • Nella , un converbo è una forma verbale indefinita che serve a esprimere subordinazione avverbiale, cioè nozioni come "quando", "perché", "dopo", "mentre". I converbi si differenziano dai coverbi, poiché questi ultimi hanno nelle lingue che hanno una . Il termine converbo venne coniato per il mongolo da Ramstedt (1903) e fino ad ora veniva in massima parte usato dagli specialisti delle lingue mongola e turca per descrivere i verbi indefiniti che potrebbero essere utilizzati per la coordinazione o subordinazione. Nedjalkov & Nedjalkov (1987) adottarono per la prima volta il termine per l'uso tipologico generale, seguiti da Haspelmath & König (1995). Un converbo dipende sintatticamente da un'altra forma verbale, ma non è il suo argomento. Può essere un , cioè un , ma non può essere né l'unico predicato di una frase semplice né l'argomento proposizionale (cioè non può dipendere da predicati come "ordinare" ecc.) (Nedjalkov 1995: 97). Esaminiamo un esempio dal mongolo khalkha: hün inee-ž ehel-megc zürh anh-and-aa hüčtej cohil-ž aažmaar cohilt-yn hem neg hev-end or-dog baj-na.essere umano ridere-ž incominciare-megc cuore inizio-dativo-possessivo riflessivo battere forte-ž battere lentamente-genitivo ritmo un'unica forma-dativo entrare-participio_di_abitudine essere-non passato“Non appena un essere umano incomincia a ridere, all'inizio il suo cuore batte forte e lentamente il ritmo del battito assume un'unica forma (continua).” In questa frase, il converbo -megc denota che non appena la prima azione è stata incominciata/completata, incomincia la seconda azione. Così, la frase subordinata si può intendere come un avverbiale temporale. Non c'è alcun contesto in cui la struttura dell'argomento di un altro verbo o costruzione richiederebbe la presenza di -megc e non c'è alcun modo (eccetto eventualmente il caso di un ripensamento) in cui una proposizione con -megc potrebbe venire alla fine della frase. Così, -megc si qualifica come un converbo in senso linguistico generale. Tuttavia, dal punto di vista della filologia mongola (e del tutto in accordo con Nedjalkov 1995 e Johanson 1995), vi è un secondo converbo in questa frase: -ž. Nella sua prima apparizione, esso è modificato dal coverbo ehel- "incominciare", il quale a sua volta fa sì che il verbo modificato debba prendere questo suffisso. Tuttavia, questo stesso suffisso verbale si usa dopo il verbo "battere" che finisce una proposizione infinitiva indipendente che precede temporalmente la proposizione seguente, ma non la modifica in alcun modo che potrebbe essere adatto a un avverbiale. Sarebbe perfino possibile che -ž contrassegni un avverbiale: Bi … hümüüs-ijn tatgalza-h-yg tevči-ž čada-h-güj gež aj-ž zar-ž ehel-sen.Io gente-genitivo esitare-participio_futuro-accusativo sopportare-ž potere-participio_futuro-negazione che temere-ž vendere-ž incominciare-passato.“Io ho iniziato i miei affari, proprio all'inizio temendo che … non sarei stato capace di sopportare l'esitazione della gente.” Tale “polifunzionalità” è tutt'altro che rara, il giapponese e il coreano potrebbero fornire esempi simili, e la definizione della subordinazione pone ulteriori problemi. Ci sono, perciò, linguisti che suggeriscono che una limitazione del dominio del termine converbo agli avverbiali non si adatta alla realtà della lingua (ad es. Slater 2003: 229).
  • Конверб — нефинитная форма глагола, обычно находящаяся в глагольном подчинении.
prov:wasDerivedFrom
page length (characters) of wiki page
gold:hypernym
is differentFrom of
is foaf:primaryTopic of
is Link from a Wikipage to another Wikipage of
Faceted Search & Find service v1.17_git81 as of Jul 16 2021


Alternative Linked Data Documents: PivotViewer | ODE     Content Formats:       RDF       ODATA       Microdata      About   
This material is Open Knowledge   W3C Semantic Web Technology [RDF Data] Valid XHTML + RDFa
OpenLink Virtuoso version 08.03.3322 as of Sep 15 2021, on Linux (x86_64-generic-linux-glibc25), Single-Server Edition (61 GB total memory)
Data on this page belongs to its respective rights holders.
Virtuoso Faceted Browser Copyright © 2009-2021 OpenLink Software